perché dipingo

Dipingo perché non posso farne a meno.
Dipingo perché amo i colori e non conosco modo più divertente per utilizzarli tutti.
Dipingo perché è la forma di creatività che più mi si addice.
Dipingo perché quella volta avevo visto i girasoli.
Dipingo perché ogni volta che inizio un nuovo quadro inizio un viaggio.
Dipingo perché sono ossessionata dalle forme e dai vuoti.
Dipingo perché quando a un certo punto, per paura o chissà, avevo pensato che sarebbe stato meglio fare altro ero diventata una persona infelice.
Dipingo perché quando poi mi sono ricordata che ero un’artista quell’infelicità si è dissolta.
Dipingo perché una volta, da bambina, sono stata un intero pomeriggio a cercare il colore che sta tra la nebbia e i ciclamini.
Dipingo perché è un modo meraviglioso di narrare.
Dipingo perché mi piacciono le fiabe russe, le atmosfere sospese, i luoghi di sogno, il mare.
Dipingo perché ogni volta torno nelle mie stanze dell’infanzia. 
Dipingo perché posso accedere a un mondo altro.
Dipingo perché voglio donare gioia, incanto, stupore.
Dipingo perché durante una mostra, un bambino che passava seduto sulle spalle del suo babbo, gli chiese di fermarsi e avvicinarsi, e dopo aver osservato tutto con attenzione mi disse: “Che bellissima fantasia hai!”
Dipingo perché a volte è una nave che passa lontana, un bosco segreto, un piccolo gruppo di case, un fiore.
Dipingo perché vorrei abitare in un mio quadro.
Dipingo perché adoro pensare ai miei quadri che abitano nelle case degli altri.
Dipingo per tutti questi motivi.
E per molti altri ancora.
... Dipingo perché non posso farne a meno.

***

alcuni dei miei dipinti nelle loro -vostre- case



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

shiny counter