mercoledì 14 agosto 2013

686 - nuovo dipinto e la benedizione delle erbe


Nessuno dal Cielo resta defraudato
Sebbene sembri rubare
Restituisce in qualche dolce maniera
Occultata nella sua volontà.
Emily Dickinson

***

Nessuno dal Cielo resta defraudato, misura cm 30x30, è dipinto con tecnica mista su legno, ed è da oggi disponibile nel mio shop.

***

Sempre oggi, ho ricevuto la bella newsletter che mi arriva periodicamente da Bergila. *
Li ho conosciuti durante una vacanza in Alto Adige, acquistando presso di loro alcuni prodotti.
Mi sono così piaciuti, li ho così amati, che da allora sono diventata una cliente fissa. 
Adoro il Cuscino alle erbe aromatiche; ogni anno, all'inizio dell'estate, ne acquisto uno per tenerlo nella mia camera da letto: il suo profumo mi accompagnerà per tutto il resto dell'anno. 
E il loro efficacissimo Unguento all'arnica e pino mugo non manca mai dal mio armadietto dei rimedi.
Periodicamente, dicevo, mi arriva la loro newsletter, ed è, penso, la più piacevole tra tutte quelle che ricevo :)
Mai invadenti, inviano piccole chicche come ricette in cui utilizzare erbe, piccoli racconti o curiosità provenienti dal mondo naturale alpino.

Questa è la newsletter ricevuta oggi.
Ve la giro così come era, potrete così giudicare voi.

Benedizione delle erbe
La benedizione delle erbe risale fino all’epoca primordiale. Le erbe dovevano evitare eventuali incantesimi delle bestie, temporali, malattie, favorire una raccolta buona, la fortuna matrimoniale ecc.
Nel lontano 745 d. C. la benedizione delle erbe venne vietata; in seguito peró fu sottoposta alla benedizione di Maria. Da quell’epoca la benedizione delle erbe viene fatta il 15 agosto, giorno dell’assunzione di Maria. Con l’assunzione di Maria inizia il periodo più importante di raccolta delle erbe. La chiesa cattolica vede nella benedizione delle erbe l’espressione del rispetto per il creato e il potere curativo delle erbe come simbolo del conferimento di dio con l’uomo.
Nella benedizione delle erbe si mescola tradizione con devozione, credenza popolare con religiosità temporale e la necessità di mantenere certi valori. Secondo la tradizione anche noi prepariamo un “Kräuterbuschen” (mazzo delle erbe) con almeno nove erbe (come iperico, achillea, centaurea, camomilla, calendula, vermut, menta, barbasso, foglie di lampone ecc.) e a tutti Voi esprimiamo i seguenti auguri:

Ti auguro l’inossidabilità, la dinamica e la gioia di vivere della calendula.
Ti auguro le profonde radici del tarassaco.
Ti auguro la gioia di vivere e la forza del sole che l’iperico risveglia in te.
Ti auguro la persistenza dell’ortica.
Ti auguro l’acquietamento e il rilassamento della melissa e della valeriana.
Ti auguro crescita, salute e gioia con tutto ciò che cresce e fiorisce nel giardino della natura.
Famiglia Niederkofler e lo staff di BERGILA

Non è bellissima? :)

***

Con la bendizione delle erbe, a tutti voi Buon Ferragosto :)
E alla prossima.

*vorrei sottolineare che la mia è una pubblicità affettuosa e spontanea, che non mi è stata richiesta dalla ditta Bergila, che anzi, neanche lo sa :)


2 commenti:

  1. Amica mia.. poche volte ho ricevuto un augurio così.. meraviglioso. <3 Lo adoro. Dal cuore. E questo quadro è bellissimo, poichè Emily è una delle mie poetesse preferite. Sei grande. Una benedizione a te, al tuo bel cuore <3 Buon ferragosto! <3

    RispondiElimina
  2. Bel quadro, allegro e solare! Ciao, Arianna

    RispondiElimina

grazie per i commenti che lascerete :)
seppure non sempre riuscirò a rispondere personalmente a tutti, sappiate che apprezzo molto che qualcuno decida di spendere un po'; del suo tempo a farlo.
tiziana

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

shiny counter