sabato 27 settembre 2008

130 - olea fragrans: profumo di...


cosa può un minutissimo fiore.
un fiorellino dalla corolla color giallo pallido, che, seppure si dispone sui rami che lo ospitano in delicati mini-bouquet, non si fa notare alla vista, tanto questi sono piccoli, modesti, quasi anonimi.
eppure, se è impossibile notarli per la loro mancanza di vivace vistosità, è quasi inevitabile a causa del loro penetrante profumo.
che io identifico come l'unico vero profumo tra Settembre e Ottobre.
si tratta del fiore dell'Olea Fragrans (Osmanto odoroso) un piccolo albero, un arbusto, proveniente dall'Oriente.
che in autunno fiorisce.
e quando fiorisce profuma di... impossibile definirlo.
profuma di fine estate, di nostalgia, di antichi giardini, di oli preziosi, di viali su un lago, di nebbia, di sere azzurrine, di primi fuochi, di mi avvolgo nella giacca e sto bene.
profuma che mi fermo lì e non posso fare altro che respirarlo tutto.
profuma che riempie l'aria di sè, seppure è un solo piccolo albero, messo in giardino quasi per caso e poi dimenticato.
lui sa fare quello.
sa stare lì.
sa aspettare tranquillo e ignorato il suo momento.
per, nel suo momento, fiorire.
e riempire l'aria tutta della sua sottile presenza.
del suo incantevole profumo.
per noi che meravigliati e grati passiamo.

ps
se camminando per strada doveste sentirlo, quel profumo lì, proprio quello, seppure non lo conoscete, lo riconoscerete.
è lui.
respiratelo.
e poi fatemi sapere :)


mercoledì 24 settembre 2008

giovedì 18 settembre 2008

127 - e infine loro










... i sempre nominati boschi lontani.
i boschi sacri, i boschi antichi, i boschi giovani, i boschi nebbiosi, i boschi luminosi, i boschi silenziosi, i boschi rumorosi, i boschi vuoti, i boschi di occhi, i boschi di richiami, i boschi che poi viene la notte, ed è notte di bosco...

128 - e poi di nuovo lei

la prima foglia d'autunno, in una foto piccina come una minuscola cartolina.
la foglia con la quale avevo aperto, la foglia con la quale chiudo, il racconto del viaggio nei boschi lontani.
una foglia qualunque, la foglia.

che adesso chissà dov'è...

mercoledì 17 settembre 2008

126 - vi abitano delle genti
















... sono le genti dei boschi lontani...
ed io mi sono messa sulle loro tracce.

martedì 16 settembre 2008

125 - odorare i colori












... aspirare i verdi dell'erba nuova, e i gialli in gradazione dell'erba tagliata, e le brume del mattino, e le ombre del tramonto, e le nuvole, e il vento che scende dalle cime, e il colore dei fiori, e il color terra della terra, e il mistero dei boschi lontani, e...

lunedì 15 settembre 2008

124 - iniziare una via

"la via prosegue senza fine
lungi dall'uscio dal quale parte..."







"...voltato l'angolo forse si trova
un ignoto portale o una strada nuova;
spesso ho tirato oltre, ma chissà,
finalmente il giorno giungerà,
e sarò condotto dalla fortuna
a est del sole, ad ovest della luna"

le vie iniziano ovunque.
anche nei boschi lontani.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

shiny counter